Qualità della vita 2022: Rieti non è una provincia per anziani

Al Festival dell’Economia di Trento, il Sole 24 Ore ha presentato la seconda edizione della Qualità della vita declinata per fasce d’età: bambini, giovani e anziani. Le classifiche, pubblicate la prima volta a giugno 2021 come una tappa della storica indagine di fine anno, sono state aggiornate dal Sole 24 Ore per raccontare come è cambiata la mappa del benessere in base alle “risposte” dei territori alle esigenze specifiche di tre target generazionali.

Facciamo il punto su Rieti (provincia).
La provincia di Rieti si piazza al 57esimo posto nella classifica “Bambini”, che racconta la qualità della vita dei più piccoli (0–10 anni, parliamo quindi di circa l’8% della popolazione) secondo 12 indicatori che influenzano la loro vita. . Rieti perde 5 posti rispetto al 2021 quando era al 52esimo posto.
Quest’anno Rieti spicca per “scuole accessibili”, ossia senza barriere fisiche in percentuale sul totale, “studenti per classe”, ossia il numero medio di studenti nelle classi delle scuole pubbliche e “spazio abitativo” ossia il rapporto tra superficie media e componenti medi delle famiglie. C’è ancora molto da lavorare sugli edifici scolastici doatati di palestre e mense, sui posti offerti negli asili nido, sulla presenza di scuole dello sport e quindi bambini che praticano sport agonistico e sulla presenza di verde attrezzato nel comune capoluogo.

Fonte: Sole 24 Ore

La provincia di Rieti sale all’11esimo posto nella classifica “Giovani”, rispetto al 21esimo posto del 2021. Questo indicatore racconta la qualità della vita dei ragazzi tra i 18 e i 35 anni attraverso 12 indicatori (parliamo quindi di circa il 18% della popolazione). Se è vero che Rieti spicca per il basso costo dei canoni di locazione di appartamenti, è altrettanto vero che esiste un forte gap tra gli affitti del centro e quelli in periferia. Nonostante siano molte le imprese con titolari under 35 in percentuale sul totale delle registrate, c’è ancora molto da lavorare sulla disoccupazione giovanile. Buona la presenza di aree sportive nel solo capoluogo di provincia, così come la presenza di bar in tutta la provincia.

Fonte: Sole 24 Ore

Infine, 82esimo posto nella classifica “Anziani”, che racconta la qualità della vita degli over 65, attraverso 12 indicatori che influenzano la loro vita. In questo indicatore Rieti perde 19 posizioni rispetto al 2021 quando era al 69esimo posto. Un dato preoccupante considerando l’elevata età media della nostra provincia. Circa il 25% degli abitanti è infatti over 65. Da segnalare l’elevata presenza di infermieri e l’assenza di esposti per inquinamento acustico.

Fonte: Sole 24 Ore

Il quadro generale che emerge dai tre indici per fasce di età conferma i divari territoriali su base generazionale. Si distinguono tre province, ciascuna leader per qualità della vita offerta ad alcune fasce di popolazione.

Aosta, ad esempio, si piazza al 1° posto per i bambini, al 6° posto per gli anziani; e scivola al 37° posto, invece, per i giovani. Piacenza, in testa per i giovani, scende al 42° posto per gli anziani e al 75° posto per i bambini. Infine Cagliari, che conquista il primato nel benessere degli anziani, perde posizioni negli altri due indici (21° posto in quello dei bambini e 80° posto per i giovani). L’unica provincia che conquista un posto in tutte le tre top ten è Trento, seguita da Parma che resta sempre tra le prime quindici.

--

--

Reatino, giornalista, direttore comunicazione in una multinazionale tech

Love podcasts or audiobooks? Learn on the go with our new app.

Get the Medium app

A button that says 'Download on the App Store', and if clicked it will lead you to the iOS App store
A button that says 'Get it on, Google Play', and if clicked it will lead you to the Google Play store