Rieti: quale retribuzione per sindaco, assessori e consiglieri comunali?

Buone notizie per i 574 candidati alle elezioni amministrative di Rieti. L’ultima legge di bilancio ha aumentato le indennità previste per i sindaci e per gli atri membri delle giunte e dei consigli comunali. Si tratta di un aumento considerevole che in vari casi più che raddoppia gli importi precedentemente ricevuti dagli amministratori locali, come nel caso di Rieti.

La nuova norma prevede infatti, per i comuni delle regioni a statuto ordinario, che l’indennità del sindaco sia parametrata a quella del presidente di regione, in proporzione al numero di residenti ma anche alle funzioni ricoperte dal comune. Dall’indennità del sindaco è possibile determinare le indennità degli altri amministratori e la cifra massima percepibile dai consiglieri comunali attraverso i gettoni di presenza.

Nel caso del Comune di Rieti — capoluogo di provincia fino a 50mila abitanti — il sindaco andrà a percepire 9.660 euro lordi al mese, rispetto ai 3.718 euro della vecchia indennità. La legge di bilancio in ogni caso non ha introdotto questi aumenti già dal primo anno, o almeno non integralmente. L’incremento infatti è applicato per il 45% nel 2022, per il 68% nel 2023 e integralmente dal 2024.

Fonte: OpenPolis

Ma l’aumento degli emolumenti non riguarda solo i sindaci. Come accennato in precedenza, le indennità previste per i vicesindaci, gli assessori, il presidente del consiglio comunale e i membri del consiglio comunale sono stabilite in proporzione a quella del rispettivo sindaco. In questo caso la legge di bilancio rimanda nuovamente al decreto del ministero dell’interno 119/2000 (articoli 4 e 5), il quale determina le indennità di questi in proporzione ai sindaci.

Al vicesindaco di comuni con popolazione superiore a 10.000 e fino a 50.000 abitanti, è corrisposta un’indennità mensile di funzione pari al 55% di quella prevista per il sindaco. Per il vicesindaco del Comune di Rieti si parla quindi di 5.313 euro lordi al mese.

Agli assessori di comuni con popolazione superiore a 5.000 e fino a 50.000 abitanti è corrisposta un’indennità mensile di funzione pari al 45% di quella prevista per il sindaco. Per gli assessori del Comune di Rieti si parla quindi di 4.347 euro lordi al mese.

Ai presidenti dei consigli di comuni superiori a 15.000 abitanti è corrisposta un’indennità mensile di funzione pari a quella degli assessori di comuni della stessa classe demografica.

Per i consiglieri comunali si applica la quota del 25% dell’indennità dei sindaci indicata all’articolo 82 del Testo unico per gli enti locali (Tuel). I consiglieri comunali e provinciali hanno infatti diritto di percepire un gettone di presenza solo in caso di partecipazione a consigli e commissioni. In nessun caso l’ammontare percepito nell’ambito di un mese da un consigliere può superare l’importo pari a un quarto dell’indennità massima prevista per il rispettivo sindaco […].

I 32 consiglieri del Comune di Rieti potranno quindi (molto) ipoteticamente arrivare a percepire un importo massimo di 2.415 euro lordi al mese, rispetto agli attuali 929 euro. Ad oggi i singoli gettoni di presenza valgono poche decine di euro.

Fonte: OpenPolis

--

--

Reatino, giornalista, direttore comunicazione in una multinazionale tech

Love podcasts or audiobooks? Learn on the go with our new app.

Get the Medium app

A button that says 'Download on the App Store', and if clicked it will lead you to the iOS App store
A button that says 'Get it on, Google Play', and if clicked it will lead you to the Google Play store